next up previous
Next: Analisi di elementi ottici Up: Applicazioni Previous: Misura della lunghezza d'onda

Misura della separazione del doppietto del sodio

Un'altra tipica applicazione di importanza storica e didattica consiste nella separazione delle righe che compongono il doppietto del sodio centrato alla lunghezza d'onda $\lambda=589.3  nm$.

Spostando lo specchio mobile si osserva uno ``scorrimento'' delle frange, come giÓ descritto, ma se la luce Ŕ composta di due righe spettrali il contrasto (o visibilitÓ) delle frange varia lentamente9 con la posizione dello specchio e si passa alternativamente dalla condizione in cui le frange sono molto nette alla condizione in cui le frange scompaiono (scompaiono del tutto solo se le due righe hanno la stessa intensitÓ, come succede in caso di sorgente ``spessa''). La massima visibilitÓ si ha quando si sovrappongono le frange luminose della prima riga del doppietto con quelle della seconda riga; si ha la minima luminositÓ quando le frange luminose di una riga si sovrappongono a quelle oscure dell'altra.

Si dimostra che, indicando con $\delta x$ lo spostamento dello specchio e con $n$ il numero di alternanze della visibilitÓ delle frange, la separazione in lunghezza d'onda Ŕ:

\begin{displaymath}\lambda - \lambda^\prime=n\frac{\lambda \lambda^\prime}{4\delta x}
\approx n\frac{\lambda^2}{4\delta x} \end{displaymath}

essendo $\lambda$ la lunghezza d'onda media del doppietto.


next up previous
Next: Analisi di elementi ottici Up: Applicazioni Previous: Misura della lunghezza d'onda
andrea biancalana 2002-09-09