next up previous
Next: Sorgente estesa Up: Funzionamento dell'interferometro Previous: Funzionamento dell'interferometro


Localizzazione delle frange

Nei fenomeni di interferenza, in generale, gioca un ruolo importante la geometria della sorgente utilizzata che pu˛ essere estesa o puntiforme.

Se la sorgente Ŕ puntiforme si osserva una figura di interferenza netta in qualunque zona dello spazio in cui si sovrappongono le radiazioni: si dice che le frange di intereferenza sono ``non localizzate''.

Succede spesso, per˛, che la sorgente sia decisamente non puntiforme: capita, per esempio, quando si osservano colori iridescenti di natura interferenziale su ``lamine sottili'' (bolle di sapone, macchie d'olio sull'acqua ecc.) illuminate dalla luce del cielo; in questi casi la visibilitÓ6(o contrasto) della figura di interferenza Ŕ apprezzabilmente diversa da zero in una regione dello spazio molto limitata in prossimitÓ della superficie della ``lamina''. Tali figure di interferenza si dicono ``localizzate''.

L'impostazione rigorosa del problema della localizzazione delle frange di interferenza date da lamine e cunei Ŕ dovuta a Michelson.



Subsections

andrea biancalana 2002-09-09