Un insieme di attività centrate sull’educazione alla pratica della cittadinanza consapevole e responsabile sia europea che locale e nazionale.

1Nei giorni  11/12 novembre 2016 si è svolto a Bergamo il Convegno di studi in merito al progetto “Lavoriamo per l’Europa: diritto al futuro”. Entrambe le giornate si sono tenute in un’affascinante location della città alta: l’ex chiesa di Sant’ Agostino, oggi aula magna dell’Università di Bergamo.

p0Il 1° premio del concorso agli studenti ella 5S2. Nella mattinata di lunedì 24 0ttobre 2016, si è svolta a Perugia la premiazione del Concorso Giovani Cittadini Europei. Gli studenti delle Classi premiate, e i loro insegnanti hanno incontrato i rappresentanti delle Istituzioni regionali nell'Aula del Consiglio Regionale dell'Umbria a Palazzo Cesaroni. I lavori sono stati aperti dalla Dr.ssa Elvira Busà, Segretario di A.I.C.C.R.E-Federazione dell'Umbria che aveva bandito il concorso,

eypTante volte è stato detto che i giovani di oggi ignorano i problemi dell'Europa, troppo lontani dalla loro piccola realtà per poter essere considerati. Per smentire questo luogo comune, il nostro Istituto si impegna ogni anno in progetti che consentono agli studenti di esercitare le competenze di cittadinanza e il Parlamento Europeo dei Giovani (PEG) è uno di questi.

aus5 febbraio 2016   - Aula magna del Dipartimento di studi storico-filosofici (Distu) - Università degli Studi della Tuscia

Un attonito silenzio ha contraddistinto la platea che venerdì 5 febbraio ha assistito alla conferenza tenutasi a Viterbo alla presenza di Piero Terracina, "Testimone" sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz. L’aula magna del Dipartimento di studi storico-filosofici (Distu) dell’Università degli Studi della Tuscia era gremita di studenti tra cui due classi quarte dell'IIS Scientifico e Tecnico di Orvieto accompagnate dalle insegnanti prof.ssa Bartolini e prof.ssa Barbini che hanno  vissuto una profonda esperienza umana e formativa.